I Gruppi Attivi presso la casa nativa di Paolo VI

Giovanni Battista Montini nacque il 26 settembre 1897 a Concesio, un piccolo paese all’imbocco della Val Trompia, a nord di Brescia, dove la famiglia Montini, di estrazione borghese, aveva una casa per le ferie estive.

Venne battezzato il 30 settembre 1897 nella chiesa parrocchiale di Concesio dove ancora oggi è conservato il fonte
battesimale originario.

Montini venne eletto papa al sesto ballottaggio del conclave, il 21 giugno del 1963, e scelse il nome di Paolo VI.

Paolo VI decise di continuare il Concilio Vaticano II e lo portò a compimento nel 1965. 

Da una parte, Paolo VI appoggiò l’aggiornamento e la modernizzazione della Chiesa, ma dall’altra, come tenne a sottolineare il 29 giugno 1978, in un bilancio a poche settimane dalla morte, la sua azione pontificale aveva tenuto quali punti fermi la “tutela della fede” e la “difesa della vita umana”.

Paolo VI si spense alle 21:40 del 6 agosto 1978.

Papa Paolo VI e Beato Luigi Novarese

Discorso Paolo Vi al CVS: che cosa pesa sulla sofferenza, pesa il dubbio che sia inutile, che sia disintegrazione della vita. La grande rivelazione che il Vangelo ha introdotto nel mondo è quello di dare al dolore un valore, di farlo corrispondere ad un prezzo che vale il nostro riscatto. Con il dolore Cristo ci ha redento.